Santuario di Ercole Vincitore, Appalto concorso per il restauro e la valorizzazone, Tivoli

Appalto concorso per le opere relative al restauro e valorizzazione dell’area archeologica del complesso monumentale
(Febbraio 2007)

Agli inizi del 2007 la Direzione Generale Beni Culturali del Lazio, bandisce un appalto concorso per la valorizzazione del Santuario. Il restauro e la riapertura al pubblico del Santuario di Ercole avvia un’operazione virtuosa, suscettibile di riannodare, in un insieme organico e dotato di senso, l’attuale dispersione e frammentazione di uno dei più importanti complessi urbani antichi e medievali dell’Italia centrale. La proposta si focalizza nella riconfigurazione delle cavea, nella restituzione all’uso della scena e nella ridefinizione del sistema d’accesso e dei servizi, perché il santuario torni a vivere nella nuova veste di un polo culturale tra musealizzazione e spettacolo.   Opere comprese nella proposta: interventi di carattere strutturale, di consolidamento e di miglioramento sismico; interventi di riconfigurazione architettonica; lavori si sistemazione dell’area ed allestimento dei percorsi; realizzazione dei servizi di accoglienza per i visitatori; interventi di restauro archeologico; impianti

 

2007

Committente: Studio Rocchi per Ditta ‘Italiana Costruzioni’ Roma 
Prestazione professionale: progetto definitivo - esecutivo                      
Risultato: secondo classificato